Torrazza - Imperia - Andora (Viadellacosta) (it)

 

  

  3° – TORRAZZA – ANDORA  32km – Tempo: 8,00 h – Difficoltà: medio alta

  (aggiornamento 2013) :

 

  Torrazza-San Giovanni (Andora)-google earth :

 http://www.viadellacosta.it/wp-content/uploads/2012/09/Torrazza-San-Giovanni-Andora-google-earth1.zip

 

  Lasciato l’abitato di Torrazza, nei pressi della chiesa di S. Giorgio, si attraversa la provinciale, si prende via Fontana e per un antico percorso pedonale, si giunge al medioevale Ponte di S. Martino in Clavi, dove si può ammirare la piccola chiesa dedicata al santo, restaurata grazie al F.A.I.; si prosegue per 200 m risalendo su sentiero Strada Coppi Rossi che ci porta sul crinale. Si svolta a dx su asfalto e subito dopo sulla sx si scende su un sentiero acciottolato, che ci porta sulla provinciale che si attraversa. Il sentiero prosegue fra orti, si passa a guado il rio Caramagna (in caso di avversità passare a sud sul ponte provinciale) giungendo a Caramagna. Si attraversa il grazioso borgo, si svolta a dx per raggiungere la provinciale; si svolta ancora a dx dopo un ponte e subito dopo a sx per Strada Ciosa su asfalto e in salita. Superata Strada Ciosa s’incontra un bivio, si prende a sx una strada bianca che, in salita tra oliveti, raggiunge il suggestivo Santuario di Montegrazie. E’ il monumento tardo-medioevale più importante della zona, con all’interno affreschi del sec. XV, fra gli altri alcuni dedicati ai miracoli di San Giacomo di Compostela (cappella laterale).

 

  Si riprende la strada in salita a fianco del ristorante e si continua lungo la strada asfaltata interpoderale; al bivio tenere la dx e proseguire su falsopiano tra oliveti, godendo della magnifica vista, fino al colle dei Bardellini nei pressi dell’omonima azienda agricola; qui si svolta a sx in discesa lungo una mulattiera acciottolata, poi cementata, che ci porta sulla strada asfaltata di Fontanarosa. Al bivio si svolta a sx in discesa raggiungendo la carrozzabile per S.Agata. Svoltare a dx e subito dopo prendere a sx in discesa la Strada dei Francesi, poco dopo prendere il sentiero che ci porta a Barcheto. Al n° 20 di Via Calvi (una piccola deviazione a dx consente di raggiungere l’oratorio di S. Giacomo). Si prosegue scendendo sull’argine del torrente Impero, si attraversa il ponte carrozzabile, (con a sx i resti dell’antico ponte medioevale, e in alto l’imponente santuario di S. Maria Maggiore, primitiva pieve della valle di Oneglia). Si svolta a dx, si passa sotto il nuovo ponte della ferrovia , si svolta a sx, poi a dx  e si raggiunge la parrocchia Sacra Famiglia (ospitalità).

 

  Si svolta a dx in Via Vecchia Piemonte, poi a sx in via A. Poliziano, si attraversa via Garessio, si imbocca la strada pedonale Ugo Foscolo, si attraversa via XXV Aprile. Si sale in Via Piazza d’armi si supera  il campo sportivo, Via Costamagna, si svolta a sx in Via Gozzano,  poi si prende a dx la scalinata che sfocia in Via Casarini in ripida salita per arrivare in Via F. Roncati Carli, si attraversa per proseguire  sul sentiero acciottolato, raggiungendo la chiesetta  di S. Luca. Si svolta a dx, in leggera salita fino ad arrivare al bivio con Strada Savoia tra oliveti. Si  svolta a sx e si avanza fino a un cancello verde con  numero civico 24, qui si svolta a dx su sentiero in discesa che taglia il tornante del cimitero; svoltare a dx  su asfalto per scendere in Diano Gorleri, arrivati sulla strada provinciale si prosegue verso Diano Serreta. Si passa dietro la chiesa di Sant’Anna, per stradine si raggiunge e si supera il cimitero. Subito dopo si svolta a sx su sentiero che ci permette di abbreviare, evitando diversi tornanti, la strada carrozzabile. La si lascia poco dopo per prendere sulla sx la Strada del cimitero di Diano Calderina e raggiungere la bella chiesa di San Giacomo (ospitalità).

 

  Si prosegue in Via S. Giacomo, si svolta a sx sotto un portico poi si svolta a dx e si scende, su sentiero acciottolato, in mezzo a oliveti fino al ponte romano di Diano Marina. Svoltare a dx in Via Ponte romano, poi a sx in Via Diano Calderina. Si attraversa la rotonda, si prende Via  Diano S. Pietro, Via all’Isola, si attraversa il guado sul torrente Evigno, si svolta a sx in Via Rossini poi si  a dx in Via Torrente, dove si vedono i ruderi dell’antica chiesa di S. Siro anteriore al mille e sito dell’antico centro romano Lucus Bormani, a dx Via Gombi San Siro, Via Gaiette, Via delle Rodine, Via Traversa;  si arriva al minuscolo borgo in piazza della Rovere, dove si visita il bel Santuario della Madonna Miracolosa della Rovere. Si prosegue tramite una scalinata in Via Burmanno, Via C. Battisti, Via Roma, si svolta a sx e si percorrono circa 100m, poi si svolta a dx in Via XX Settembre, Via dello Spuntone. Si supera il torrente Steria, si svolta a dx in Via Steria, e si raggiunge Cervo.

 

  Si svolta a sx in Via S. Nicola e si arriva alla chiesa di S.Nicola a fianco del cimitero; si prosegue su scalinata in discesa, si attraversa il ponte e ci si avvia lungo Via Salita al Castello, Via Sandor Vegh per raggiungere Piazza dei Corallini dove è situata la magnifica Parrocchiale di San Giovanni Battista, detta dei Corallini, un eccellente esempio di barocco ligure. Sono inoltre da ammirare i vari palazzi nobiliari all’interno dell’arroccato borgo. Si raggiunge la parte alta del paese dove è situato il Castello medioevale dei Clavesana con annesso il Museo Etnografico; si esce dal paese tramite la porta muraria in Piazza Castello. Si svolta a dx e, raggiunto il parcheggio fuori del paese, si svolta ancora a dx prendendo Strada vicinale Monte Piano su un sentiero in discesa che reca verso il Parco del Ciapà. Qui inizia un bel percorso su strada bianca, immerso nella macchia mediterranea, che conduce sul crinale presso le antenne televisive, che si lasciano sulla dx. Il sentiero continua ancora in salita sino a una vasca d’acqua sulla sx, da questo momento il sentiero diventa più pianeggiante e porta a passo Chiappa, confine fra le province di Imperia e Savona. Il percorso fin qui descritto, da Ponte S. Ludovico a Passo Chiappa è segnalato dalla freccia gialla bifronte e dalla mattonella con la conchiglia di Santiago. A passo Chiappa si svolta a dx in discesa ripida: segnavia rombo rosso e si raggiunge su antico percorso medioevale, la chiesa di San Giovanni. Siamo ad Andora. (ospitalità)

 

  Ospitalità:

          Imperia Oneglia:

- Chiesa Sacra Famiglia, Via sacra Famiglia-Don Paolo tel. 3474272288.  -Casa della Carità, Via N. Berio,7 – sig. Augusto Armelio tel.0183299199

        Diano Calderina:  

- Chiesa di S. Giacomo, Don Luca – Tel. 3332330291

        Andora a 2 km dal percorso:

- Chiesa Cuore Immacolato di Maria, Via Dei Mille, 11 Don Rinaldo tel. 018285409

 

  Distances :

- Torrazza - Santuario Di Montegrazie                              km  5,60

- Santuario Di Montegrazie - Sacra Famiglia (Imperia)        km  6,80

- Sacra Famiglia (Imperia) - San Giacomo Diano Calderina  km  5,30

- San Giacomo Diano Calderina - Cervo                            km  6,00

- Cervo - S.Giovanni (Andora)                                           km  8,30

- totale                                                                           km  32,00

                                       -----------------------------------------------------------------------------

    

  retour à Menton-Sarzana (Viadellacosta) (it)

  home

                                                                       22/10/2013

delhommeb at wanadoo.fr